linux_lamp

LAMP server su Ubuntu Linux

Installare il server LAMP su Linux Ubuntu e Kubuntu

L’acronimo server LAMP sta per: (Linux, Apache, Mysql, Php).

Ho diviso le istruzioni in due parti

1 Installazione e configurazione del server LAMP. (sotto)

2 Configurazioni avanzate per Apache e PHP.


Premessa

Testato su Ubuntu da: 10.10 a 13.10.

Percorsi dei vari file di configurazione di default:
Apache /etc/apache2/apache2.conf
Php /etc/php5/apache2/php.ini
la DocumentRoot locale /var/www
riavviare Mysql/etc/init.d/mysql restart

Cominciamo, da Terminale:
sudo apt-get install apache2 apache2-mpm-prefork php5-mysql mysql-server php5 libapache2-mod-php5 php5-cgi php5-gd php5-cli phpmyadmin

Diamo invio ed inseriamo la nostra password (quella che usiamo per accedere).

Premiamo di nuovo invio e comincerà il download e l’installazione dei pacchetti.
Durante l’installazione ci verrà chiesto di fornire la password di root per MySQL che inseriremmo due volte. Con questi dati di login potremmo poi accedere a phpMyAdmin per gestire i nostri database.

Nella finestra dove viene chiesto il tipo di server web da configurare automaticamente lasciamo apache2.

In fine nella finestra successiva lasciamo l’impostazione , ed in quella che segue inseriamo una password come amministratore del database che ci servirà ad accedere a PhpMyAdmin, per completare.

Se tutto è andato bene, aprendo il nostro browser e digitando l’indirizzo: http://localhost:80 dovrebbe apparire: It work!.

Andando all’indirizzo http://localhost/phpmyadmin dovrebbe apparire la finestra di accesso a PhpMyAdmin per la gestione del database.

Solo se questo non avviene è sufficiente dare ul semplice comando da terminale:
sudo ln -s /usr/share/phpmyadmin /var/www/phpmyadmin

In alternativa se non dovesse funzionare

Modificate la conf. di apache.conf aggiungendo manualmete (includendo) nell’ultima riga:
Include /etc/phpmyadmin/apache.conf

oppure in altri casi:
esempio: sudo ln -s /media/dati/www /var/www/dati
Problemi PHP (se ci dovessero essere)
Per i file con estensione *.php, bisogna controllare che il nostro web server non restituisca un messaggio di errore quando cercheremo di aprirli oppure che non venga avviato in automatico il download degli stessi.
In questo caso occorre inserire o de commentare (rimuovendo #) la seguente stringa nel file /etc/apache2/apache2.conf:

da terminale:

sudo gedit /etc/apache2/apache2.conf

LoadModule php5_module modules/libphp5.so

AddType application/x-httpd-php .php

Riavviamo dunque il web server digitando il seguente comando (affinchè vengano caricate le nuove impostazioni):

da terminale:

sudo /etc/init.d/apache2 restart 

Configurazioni avanzate Apache 2 e PHP

Attivare il mod rewrite
Il mod rewrite fa si che le pagine dinamiche php cambino totalmente estensione.
In locale questa modifica normalmente non serve, ma può capitare che moduli aggiuntivi del vostro CMS lo richiedano.

Da terminale:
sudo a2enmod rewrite
Dovrebbe apparire:

Enabling module rewrite.
Run ‘/etc/init.d/apache2 restart’ to activate new configuration!

Ad ogni modifica al server, è necessario riavviare Apache:
Da terminale:
sudo /etc/init.d/apache2 restart

Percorso DocumentRoot /media/dati/www

 

——- PhpMyAdmin cambio password ————————

da terminale:
mysqladmin -u root password

 

fotografia originale @Flikr by: m.p.3.